Il consiglio dei fiduciari

Il consiglio dei fiduciari della fondazione che gestisce l'eredità Mindszenty (Kardinal Mindszenty Stiftung) consiste di tre membri ecclesiastici e tre laici. Il presidente onorario è il cardinale Dott. Péter Erdő e il presidente è l'arciduca Michael Habsburg-Lothringen. I fiduciari sono Dott. Ferenc Cserháti, vescovo, Dott. Bertalan Gábor, postulatore e sacerdote nell'ex-Alta Ungheria, Dott. Zsolt Semjén e il principe Michael von und zu Liechtenstein.

 

Il cardinale Dott. Péter Erdő, primate e arcivescovo
Presidente onorario della Fondazione

È nato a Budapest il 25 giugno 1952. Ha compiuto gli studi ecclesiastici al Seminario Arcivescovile di Esztergom e poi al Seminario Centrale di Budapest. È stato ordinato sacerdote nel 1975 e dal 1975 al 1977 era attivo nella città di Dorog in qualità di vicario parrocchiale. Dopo aver conseguito il dottorato (PhD) in teologia presso l'Accademia di Teologia Cattolica di Budapest, tra gli anni 1977-1980 ha svolto studi di diritto canonico a Roma. È professore e professore invitato di varie università prestigiose e dal 1998 al 2003 è stato Rettore dell’Università Cattolica Péter Pázmány.
Il 5 novembre 1999 papa Giovanni Paolo II l'ha nominato vescovo titolare di Puppi e vescovo ausiliare della diocesi di Székesfehérvár. È stato ordinato vescovo dal Santo Padre il 6 gennaio 2000 nella Basilica di San Pietro a Roma. Dal 1986 era segretario della Commissione di Diritto Ecclesiastico della Conferenza Episcopale Cattolica Ungherese, dal 1999 ne era il presidente. È consultore di vari dicasteri della Santa Sede. È l'autore di più di 200 saggi e 20 volumi soprattutto dell’ambito del diritto canonico.
Papa Giovanni Paolo II l’ha trasferito con data 7 dicembre 2002 alla sede metropolitana di Esztergom-Budapest, nominandolo arcivescovo di Esztergom-Budapest e primate d'Ungheria. È stato nominato membro del Sacro Collegio il 28 settembre 2003.
«Lo spirito di preghiera comporta e manifesta una visione soprannaturale della vita umana e della storia. Dobbiamo considerare le azioni e le parole del Servo di Dio József Mindszenty alla luce di questa spiritualità. La risonanza speciale delle sue parole deriva da quest'ambiente.»

 

Arciduca Michael Habsburg-Lothringen
Presidente della Fondazione

È nato nel 1942 nella «linea ungherese» della Casa d'Asburgo, fondata dall'arciduca Giuseppe, palatino di Ungheria. Tra tutti i membri della famiglia è lui a mantenere i rapporti più stretti con la patria ungherese. Ha lavorato nell'industria tessile per vari decenni e attualmente, già in pensione, svolge diversi ruoli nella vita pubblica, soprattutto nell'ambito della beneficenza: è membro del consiglio d'amministrazione di varie ONG, raccoglie fondi per scuole religiose e sin dal 1994 lavora come presidente del consiglio di fiduciari della Fondazione Mindszenty. Il distretto 11 di Budapest gli ha donato il premio Pro Urbe per la sua attività e il 15 marzo 2012 ha ricevuto la Croce di Commendatore dell'Ordine di Merito di Ungheria. È l'ambasciatore del Sovrano militare ordine di Malta per l'Ungheria sin dal 2013.

«Sono lieto di salutarVi. Con queste linee Vi chiedo a continuare a appoggiare la nostra Fondazione con le Vostre preghiere e i Vostri donativi generosi perché possiamo così raggiungere quanto prima il nostro obiettivo ambizioso della beatificazione del cardinale Mindszenty.»

 

Vescovo Dott. Ferenc Cserháti
Fiduciario

È nato a Túrterebes nel 1947. Ha compiuto i suoi studi a Satu Mare, Sighetu Marmatiei e Alba Iulia (Romania), sperimentando tutte le difficoltà derivanti dalla sua appartenenza alla minoranza ungherese.
È stato ordinato sacerdote dal vescovo Áron Márton nel 1971. Dal 1979 ha proseguito i suoi studi in Germania e Austria, poi nel 1982 è diventato parroco della Chiesa di Santa Margherita di Monaco di Baviera. Di conseguenza ha cominciato a dedicarsi con sempre maggiore intensità ai problemi degli ungheresi fuori d'Ungheria. Papa Benedetto XVI l'ha nominato vescovo ausiliare della diocesi di Esztergom-Budapest e, in quanto successore di László Irányi e Attila Miklósházy, è stato incaricato della cura pastorale dei fedeli ungheresi fuori d'Ungheria. È stato ordinato vescovo nella basilica primaziale di Esztergom nel 2007.

«Seguendo l'esempio e lo spirito del cardinale József Mindszenty percorro il mondo per servire i nostri fratelli ungheresi sparsi ovunque e per rafforzare la loro fede e la loro affezione all'eredità dei nostri predecessori.»

 

Dott. Bertalan Gábor
Fiduciario

È nato nel 1950 nel villaggio di Rad, nel sud della Slovacchia. Ha conseguito la maturità a Kosice e poi ha compiuto gli studi di teologia a Bratislava. È stato ordinato sacerdote nel 1974 e ha cominciato il ministero sacerdotale in quanto pastore degli abitanti di madrelingua ungherese di Kosice. Di seguito è diventato parroco di Veľké Kapušany. Da lì è stato trasferito alla parrocchia di Moldava nad Bodvou nel 1998 e un anno più tardi è stato nominato decano della circoscrizione. Il 30 settembre 2006 è stato nominato Cappellano di Sua Santità.

 

Dott. Zsolt Semjén
Fiduciario

È nato a Budapest nel 1962. Si è laureato in teologia presso l'Università Cattolica Pázmány Péter e poi in sociologia presso l'Università Eötvös Loránd. È diventato membro del Partito Popolare Cristiano Democratico il 10 marzo 1989 in quanto membro fondatore. Dal 1994 è membro del Parlamento ungherese e dal 2003 presidente del Partito Popolare Cristiano Democratico. Dal 2010 è vice primo ministro e ministro senza portafoglio responsabile per la politica nazionale.

«Sia in Ungheria che nell'esilio lui era la bussola morale. Alla spiritualità di József Mindszenty era inerente la preservazione dell'identità nazionale.» 

 

Principe Michael von und zu Liechtenstein
Fiduciario

Il principe Michael, membro della famiglia reale del Liechtenstein, si è laureato presso l'Università di Economia di Vienna. Ha completato le sue conoscenze teoriche con esperienze lavorative presso banche degli Stati Uniti, di Canada e del Belgio. È tornato in Liechtenstein nel 1987 e sin da allora ricopre la carica di presidente dell'impresa di consulenza finanziaria Industrie & Finanzkontor. La sua responsabilità sociale viene riflessa dal fatto che è anche presidente dell'ECAEF (European Center of Austrian Economics Foundation), un'organizzazione che cerca soluzioni per i problemi sociali, economici e politici attuali.